• alessandro felis

L’Amarone conquista Torino ... dall’alto!

Siamo ormai abituati all’estate prolungata fino alle porte di novembre ma venerdì sera, finalmente o purtroppo, una breve parentesi di vero autunno con la pioggia, la bruma che avvolge gli edifici, un’atmosfera quasi surreale che vissuta dal Piano 35, l’affaccio dal grattacielo dei torinesi, diventa fascino puro.


L’evento che non ti aspetti, un pugno di ospiti, “un salotto letterario” come amano ripetere Elena e Claudio, i cugini ambasciatori in Piemonte della cantina di famiglia. Bandite le degustazioni tecniche, i voli pindarici non sempre utili sull’analisi sensoriale, la cena è imperniata sulla convivialità, il trovarsi o ritrovarsi con l’intento di condividere i figli della viticoltura di Pedemonte, nella Valpolicella. Se l’Amarone Riserva Mezzadro alla Fontana è al centro dell’interesse, l’occasione è ghiotta per un giro d’orizzonte della produzione dei Farina, fortemente incentrata sulla tradizione locale e dalla marcata identità territoriale.


Il percorso inizia sotto i migliori auspici, anche se lontano dalle colline venete, con uno Champagne Gamet di un récoltant della Vallée de la Marne, un blanc de noirs che dà il la e alla struttura dei Pinot champenois contrasta una facilità che lo rende ideale in aperitivo. Il menu preparato da Giovanni Balzo e la sua brigata scorre come le gocce d’acqua che dai vetri del palazzo di vetro, lasciano intravedere scorci di città. Il secondo, con il sanato al tartufo nero, convince e si abbina alla perfezione all’Amarone che sin dal nome riporta alla storia dell’azienda e non dimostra minimamente l’età. Un millesimo 2011 che ammalia per freschezza e approccio senza timori reverenziali. Il vino importante che conquista e si lascia avvicinare senza remore, come compagno ideale di piatti strutturati ma senza prevaricare, come deve essere un abbinamento che si rispetta.


Claudio annuncia che il prossimo incontro potrebbe essere a New York, il grattacielo torinese già si offre come trait d’union con gli skyscrpaers statunitensi. Rimane il ricordo di una serata di quelle che vorresti vivere più spesso, raffinata ma semplice, importante ma vivibile, dove il vino assurge al suo vero ruolo, di legante tra gli uomini, di nettare che, come scriveva De Amicisaggiunge un sorriso all’amicizia e una scintilla all’amore.”


Azienda Vinicola Farina

Via Alberto Bolla, 11 - 37029 Pedemonte (Vr) Tel. +39 045 7701349 | Fax. +39 045 6800137 https://www.farinawines.com/ - hospitality@farinawines.com




26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti