• alessandro felis

Tourin’ Tellia

Avevo sentito Enrico Murdocco, la prima volta, al telefono nel mese di gennaio 2020 e dovevo andarlo a trovare nel suo primo locale di via San Tommaso. I numerosi impegni e poi il virus che ha cambiato il mondo hanno fatto sì che l’incontro venisse sempre rimandato; alcuni messaggi ogni tanto, tanto per tenere il contatto e finalmente mercoledì scorso si combina nella nuova sede di Santa Rita, aperta pochi mesi fa in posizione strategica, non lontana dal mercato rionale.


Una serata non comune visto che è una di quelle marchiate Tourin’ Tellia, un percorso completo - ogni primo e terzo mercoledì del mese - per scoprire la croccante morbidezza dell’impasto ad alta idratazione e lunga lievitazione: un’entrée, tre pizze classiche, quattro inedite e un dolce sorpresa. Il tutto proposto a 22 € bevande escluse.


L’ambiente è moderno, caloroso e accogliente. Siamo sugli sgabelloni e ci si sente giovani ma comodi e coccolati. Bella la striscia di piantine verdi che delimita lo spazio dai clienti seduti di fronte. Il susseguirsi di tranci procede continuo, veloce e in un crescendo di bontà che evidenzia quanto la semplice pizza possa diventare cibo raffinato, base di interpretazioni, elaborazioni su classici dell’italica cucina. Dalla carbonara alle squisite acciughe - anzi ancioe - al verde. Le farine sono macinate a pietra e i progetti per il futuro sono tanti. Un trionfo di sapori, materie prime selezionate e mano da maestro che convince anche i palati meno propensi al cibo da strada. Non per nulla, il padrone di casa, preparatissimo, educato e sorridente, ha un trascorso in cucine, anche stellate. Il curriculum si sente e la qualità è il denominatore comune di una serata dove anche il vino, un Marche Bianco IGT, nonostante non sia un fanatico del biologico e dei Triple A, convince. Gradevolmente fruttato e abbinato egregiamente alla proposta con un plauso per l’incontro col polpo su crema di mandorle, spinaci freschi e colatura di alici, già biglietto da visita di casa Tellia. Bella selezione di birre artigianali.


Si chiude con la pizza ai fegatini di pollo e olio di tartufo, simbiosi toscano-piemontese che unisce tradizioni diverse legate dalla base di pizza in teglia alla romana. E poi, tengo a ricordare che nella sua suadente semplicità la classica Margherita merita l’assaggio! È pur sempre, insieme alla Marinara, l’origine di tutte le pizze e te ne innamori.



Tellia Santa Rita

Corso Sebastopoli, 241 – Torino

Tel: +39 011 242 21 52

Tellia Centro

Via San Tommaso, 27/c

Tel: +39 011 450 60 32

Tellia Lab

Via Maria Vittoria, 20


https://www.tellia.it/ - E.pizza@tellia.it




51 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti